Una petizione contro la delegittimazione della professione medica

Il segretario nazionale Cimop Fausto Campanozzi
Il segretario nazionale Cimop Fausto Campanozzi

Carissimi,

la posizione espressa dal Sottosegretario De Filippo sul dibattito inerente l’implementazione delle competenze infermieristiche a danno della professione medica, corredata di una vignetta pubblicata in questi giorni da Quotidiano Sanità, oggi il maggior veicolo di informazione sulla Sanità in Italia, testimonia la campagna denigratoria in atto contro la professione medica. Non è espressione dell’esercizio del diritto di satira, ma una precisa strategia di delegittimazione della professione medica a favore di un’altra figura professionale che vada a sostituirla.

La vignetta in questione recita “100 volte meglio un infermiere attento di un dottore distratto”.
Questo è il messaggio oltraggioso che si vuole far passare, sia con le azioni politiche di legislazione governativa (Comma 566), sia con la disinformazione mediatica.

Firmare oggi online la petizione di APM (Alleanza per la Professione Medica) in difesa della nostra professionalità e delle nostre competenze servirà domani a difendere i nostri posti di lavoro!

FIRMA LA PETIZIONE (CLICCA QUI)

Per difendere la nostra professionalità e le nostre competenze serve la collaborazione di tutti!

Il Segretario Nazionale
Fausto Campanozzi