Luglio 2017 – Sul nuovo Notiziario: La rotta non cambia, avanti tutta sul contratto

La rotta non cambia, avanti tutta sul contratto. E’il titolo scelto per il Notiziario Cimop in distribuzione da luglio 2017, a proposito del dibattito relativo al contratto della categoria. In grande evidenza i nuovi negoziati alla ricerca di convergenze, con la priorità che è individuata nel rinnovo.

(Cliccare qui per scaricarlo)

“Non a caso, il servizio di apertura del nostro magazine (giunto al quattordicesimo anno di vita), intitolato La ripartenza, è una sorta di diario di bordo sindacale di quanto accaduto fino ad oggi”, osserva nel fondino il Segretario Nazionale, dott.ssa Carmela De Rango.

Una tappa particolarmente rilevante dell’attività Cimop è stata il convegno svolto a Brescia il 17 dicembre del 2016. Non solo ha ricevuto il gradimento dei corsisti, ma è stato utile per fissare, condividere e rilanciare i punti programmatici del Congresso di inizio anno a Roma che ha portato alla elezione della De Rango a Segretario Nazionale Cimop.

Particolarmente ricco questo numero del “Notiziario” con un focus affidato al Presidente Nazionale della Confederazione, Fausto Campanozzi, sulla riforma degli Ordini e delle Professioni che offre spunti interessanti anche nell’ottica del rinnovo contrattuale. Una visione più globale e ad ampio raggio viene raccontata dall’on. Luigi Morgano, deputato al Parlamento europeo di Strasburgo. Spazio poi alla conversazione del Notiziario con il senatore barese Luigi D’Ambrosio Lettieri, componente della Commissione Sanità di Palazzo Madama, che mette a fuoco i tempi più specifici che riguardano il SSN e l’ampio dibattito sui Lea e sulla legge Gelli.

A seguire l’attività delle segreterie regionali Cimop (Lombardia e Reggio Calabria), la rubrica tutela legale curata dall’avvocato Mario Berruti sulla sentenza della Cassazione che concede ai dirigenti medici un risarcimento per il danno subito a causa della mancata fruizione del riposo compensativo. Infine, l’avv. Maria Nefeli Gribaudi si sofferma sulle luci e sulle ombre della cosiddetta “Legge Gelli” che disciplina la responsabilità medica.

twitter@CimopItalia