Rinnovo del contratto: dopo l’incontro in Aiop, ecco il tavolo congiunto con Cimop e Aris

“Un evento storico perché persino l’ultimo accordo risalente al 2009 era stato sottoscritto su tavoli separati”. Commenta così il Segretario Nazionale della Cimop, dott.ssa Carmela De Rango, la convocazione per il prossimo 11 luglio del tavolo congiunto Cimop-Aiop-Aris per il rinnovo del CCNL.

Lo scorso 4 luglio si è svolto un incontro preliminare nella sede Aiop per discutere il rinnovo del contratto dei medici delle case di cura. Erano presenti il presidente Aiop Gabriele Pelissero; il Presidente Aris Virginio Bebber; il capo delegazione Aris, Giovanni Costantino; il capo delegazione Aiop, Emmanuel Miraglia, il Direttore Generale della Aiop Filippo leonardi e il Segretario Nazionale della Cimop.

Secondo De Rango “l’obiettivo di un dialogo, costruttivo e multi articolato, deve essere quello di assicurare risposte certe e risolutive su una materia altamente delicata”. Lo strumento “del tavolo congiunto è il migliore in termini di metodo in quanto offre una varietà, qualitativa e organizzativa, di soluzioni che non possono prescindere da un confronto intellettuale onesto che, al culmine del dibattito, porti ad una posizione sul contratto dei medici delle case di cura”.

Si tratta, conclude la dott.ssa De Rango, di “un evento storico perché persino l’ultimo accordo risalente al 2009 era stato sottoscritto su tavoli separati”.

twitter@CimopItalia